Comunicati Stampa

 

Si avvicina una edizione da record dell’Ultratrail Mugello

Ultimi preparativi per la nona, dell’“UltraTrail Mugello”, una edizione, quella 2024, che si prospetta da record. I preparativi, da parte dell’associazione sportiva Mugello Outdoor, che ha creato e che organizza l’evento, in collaborazione con l’Unione montana dei Comuni del Mugello, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Regione Toscana con la collaborazione di numerosi partner, stanno andando molto bene, così come molto bene stanno andando le iscrizioni, che si chiuderanno il prossimo 15 aprile. Se da un punto di vista organizzativo sono in fase di ultimazione i lavori di sistemazioni sentieri che avevano subito molti danni a causa dell’eccezionale maltempo dello scorso novembre, e che saranno assolutamente pronti per il 27 e 28 aprile prossimi, anche la starting list delle varie categorie si sta completando. Le iscrizioni procedono a ritmo intenso e si prevede un numero totale di circa 700 iscritti, numero massimo che permette la logistica del luogo di partenza, Moscheta, e più in generale degli interi percorsi. Soldout per il nuovo percorso, un intermedio di 43,5 km e circa 2300 m di dislivello positivo, dal suggestivo nome di Mugello Marathon Trail (MMT), che si aggiungerà ai due percorsi ormai tradizionali. Pr questo l’organizzazione ha deciso di mettere a disposizione altri 30 nuovi pettorali, già disponibili nelle iscrizioni. Rimangono meno di 10 posti per l’Ultra Trail Mugello (UTM) 60 km e il Mugello Trail (MT) 23,5 km rispettivamente con 3200 e 1280 m di dislivello positivo. Qualche posto in più rimane sulla Mugello Experience Trail (MET), l’ultima arrivata di 12 km, voluta in accordo con la Federazione, su cui va però notato che si sono già iscritti numerosi giovanissimi. ”Little footprints on the great outdoor” (“Piccole orme nei grandi spazi aperti”) lo slogan scelto per questa edizione che alle tante conferme rispetto alle edizioni precedenti, legate alla bellezza dell’ambiente che la ospita, alla qualità dell’accoglienza e dettate anche dai tanti apprezzamenti degli atleti impegnati, aggiungerà diverse novità.  Una gara che, come dice lo slogan di quest’anno, metterà l’atleta, e in generale uomini e donne, soli nell’immensità degli spazi selvaggi, toccando 7 tra rifugi alpini e bivacchi che, nell’occasione, ospiteranno il pubblico e saranno basi vita per ristori e soccorsi.

Tra gli eventi collaterali ricordiamo il Trekking e la Passeggiata delle BioDiversità, aperta a tutti, e che animeranno sabato 27 aprile. In questa occasione avverrà l’inaugurazione ufficiale della jolette, un’innovativa soluzione per migliorare la mobilità delle persone con disabilità motoria, portando sul percorso una persona non deambulante, acquistata con il prezioso contributo di Publiacqua e di Forno Carnevali. E poi il minitrail, nei dintorni di Moscheta, dedicato ai bambini da 8 a 15 anni. Tra le altre novità di quest'anno da sottolineare il seminario sullo skyrunning tenuto dal Prof. Sergio Roi che illustrerà aspetti medici, tecnici e agonistici della corsa in ambiente montano e vari aneddoti della sua lunga carriera. Appuntamento questo previsto a Moscheta, sabato 27 aprile, alle 17.45, organizzato in accordo e collaborazione con la federazione Italiana Skyrunning (FISKy), con un medico e ricercatore in Medicina dello Sport, fondatore tra l'altro della Federazione Sport d’Alta Quota, ed uno dei massimi esperti a livello mondiale della materia. Da sottolineare anche due importanti gemellaggi dell’evento mugellano: quello con lo Skytrail delle 3 cime del Covigliaio in programma il prossimo 2 giugno e con Elba Trail, gara storica del panorama nazionale, che si terrà proprio il prossimo sabato 13 aprile, che con i risultati dell’Ultratrail Mugello darà vita ad una speciale classifica combinata denominata "Trofeo Cosmopoli".

Intanto l’evento, ha già un grande vincitore: sono i circa 250 volontari che saranno disseminati sul percorso e a Badia di Moscheta ed avranno un ruolo fondamentale come assistenza organizzativa e logistica, senza la quale un evento del genere non sarebbe possibile. Tra le principali associazioni coinvolte la Misericordia, l'ANPAS, la VAB e, fondamentale per la gestione della sicurezza, il SAST.

“Siamo davvero molto soddisfatti dell'andamento dei preparativi di questa edizione che per noi è speciale in quanto celebriamo i 10 anni della manifestazione, spiega il presidente di Mugello Outdoor, Giovanni Zorn. La macchina è calda e pronta a partire. Il sostegno che abbiamo avuto da Enti e sponsor, e la risposta in termini di adesioni alle gare e di volontariato è stupefacente e ci rinfranca confermando che stiamo percorrendo la via giusta. Non rimane che vivere la festa, come sempre all'insegna dello sport della natura, del rispetto e della condivisione”.

"Torna sui nostri crinali una delle corse più belle e impegnative, afferma il Presidente dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello, Stefano Passiatore. Una ‘Ultra’ che coniuga sport e promozione territoriale che fa vivere agli atleti le bellezze delle nostre montagne che regala scorci unici e saliscendi impegnativi. Una corsa che quest'anno ci permette di rivalorizzare territori duramente colpiti dagli eventi calamitosi dovuti al cambiamento climatico".

“Si consolida una iniziativa importante per il territorio del Mugello, sottolinea l’Assessore al Turismo dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello, Federico Ignesti, di respiro internazionale e di valorizzazione di tutta l'area del nostro complesso Giogo-Casaglia con dei percorsi suggestivi e dentro un ambiente incontaminato valorizzato dalla biodiversità. Un evento che accoglie da tante parti d'Italia e del mondo persone che nell'affrontare con tenacia un percorso probante hanno però anche la possibilità di respirare l'aria del Mugello, del suo ambiente incontaminato, dei nostri crinali. Dove come Unione dei Comuni stiamo investendo anche per migliorare l'accessibilità ai rifugi ed ai bivacchi e la cura dei sentieri, insomma tutto ciò che serve per valorizzare il turismo lento”.

La manifestazione è resa possibile grazie all’importante contributo di numerosissimi sponsor territoriali che condividendo scopi e filosofia dell’evento si impegnano attivamente per la sua riuscita: tra questi i 4 main sponsor Scott, Karpos, Poggio del Farro e Ziobaffa.

Info e ultime iscrizioni su: www.ultratrailmugello.it

RIEPILOGANDO IL PROGRAMMA SINTETICO DELLE GARE E DEGLI EVENTI COLLATERALI:

SABATO 27 APRILE

ore 11 Passeggiata e Trekking della BioDiversità 

ore 16 Mugello Experience Trail (MET) 12 km 550 d+

ore 17.45 Seminario corsa in ambiente montano

DOMENICA 28 APRILE

ore 6 Ultra Trail Mugello (UTM) km 3200 D+   

ore 7.30 Mugello Matahon Trail (MMT) 43 km 2300D+

ore 9 Mugello Trail 23 km (MT) 1300 D+

ore 9.30 Minitrail 1300-2600m a seconda di età

 

Una joelette per l’Ultratrail Mugello

L’Associazione Mugello Outdoor ASD annuncia con entusiasmo una partnership significativa con Publiacqua per rendere possibile l’acquisto di una joelette, un’innovativa soluzione per migliorare la mobilità delle persone con disabilità motoria.

L’associazione che organizza l’Ultratrail Mugello, da sempre impegnata nella promozione della salute e dell’inclusione, ha avviato questa campagna di raccolta fondi per fornire joelette a coloro che affrontano sfide motorie. Publiacqua, anche in virtù della sua lunga storia di impegno sociale, si è unita all’associazione mugellana, come sponsor principale per sostenere questa nobile causa.

“La joelette apre le porte del trekking accessibile a tutti. Come Mugello Outdoor, spiegano dall’associazione, vogliamo acquistarne una per permettere a persone con ridotta mobilità di partecipare all’Ultratrail Mugello. La raccolta fondi al link https://it.ulule.com/una-jolette-per-il-mugello-trekking ci aiuterà a realizzare questo obiettivo, inaugurandola in occasione del decimo anniversario dell’evento in programma il 27 e 28 Aprile 2024. Per questo chiediamo a tutti di supportarci per rendere il trekking inclusivo!”

La joelette, una speciale carrozzina adatta a percorsi accidentati e che si muove con il supporto di altri operatori, rappresenta una risorsa straordinaria per garantire la libertà di movimento realizzando il sogno di rendere i percorsi nel selvaggio Appennino mugellano, accessibile a chi ne ha bisogno.

“Ogni donazione, grande o piccola, ci avvicina al nostro obbiettivo comune, riprendono dal consiglio di Mugello Outdoor. Invitiamo la comunità a partecipare attivamente a questa iniziativa di solidarietà, contribuendo a fare la differenza nella vita di chi lotta contro le barriere motorie. Ringraziamo Publiacqua per il suo sostegno generoso e incoraggiamo le aziende locali a unirsi a noi in questa missione di inclusione e accessibilità”.

Le donazioni, così come vi si possono trovare tutte le altre informazioni sul progetto, possono essere effettuate online sul nostro sito web https://www.ultratrailmugello.it.  

 

Aperte le iscrizioni per l’Ultratrail Mugello 2024

Scarica il Comunicato in formato PDF

Si apriranno il 1° dicembre le iscrizioni per l’edizione 2024, la nona, dell’“UltraTrail Mugello”. Una edizione particolare che alle tante conferme rispetto alle edizioni precedenti, legate alla bellezza dell’ambiente che la ospita, alla qualità dell’accoglienza e dettate anche dai tanti apprezzamenti degli atleti impegnati, aggiungerà diverse novità. Una su tutte la creazione di un nuovo percorso, un intermedio di 43,5 km e circa 2300 m di dislivello positivo, dal suggestivo nome di Mugello Marathon Trail (MMT), che si aggiungerà ai due percorsi ormai tradizionali. Restano confermate infatti le altre due distanze, l’Ultra Trail Mugello (UTM) 60 km e il Mugello Trail (MT) 23,5 km rispettivamente con 3200 e 1280 m di dislivello positivo, per le gare quest’anno in calendario il 28 aprile. ”Little footprints on the great outdoor” (“Piccole orme nei grandi spazi aperti”) lo slogan scelto per questa edizione dall’associazione sportiva Mugello Outdoor, che ha creato e che organizza l’evento, in collaborazione con l’Unione montana dei Comuni del Mugello, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Regione Toscana con la collaborazione di numerosi partner.

Dunque con l’apertura delle iscrizioni, prende il via la parte organizzativa di un evento che ormai è divenuto appuntamento fisso e che, pur con le innovazioni ed i tentativi di migliora che ogni anno si cerca di apportare, non ha perso il suo spirito originale, ovvero la valorizzazione dello sport, svolto su sentieri e percorsi che si trovano in luoghi belli e selvaggi, che fanno parte del Demanio e gestiti dall’Unione dei Comuni, e che permettono di conoscere le bellezze del Mugello e del suo appennino, in modalità e velocità differenti dal consueto, apprezzandone così al meglio le sue peculiarità. Questo grazie anche ad una serie di eventi collaterali che vengono organizzati nel giorno precedente ed il giorno stesso della gara, e ad una serie di iniziative che coinvolge anche spettatori e appassionati. La manifestazione, che negli scorsi anni ha fatto registrare il tutto esaurito a livello di iscrizioni, prevede 150 posti per l’UTM, 100 atleti per l’MMT e 200 atleti per l’MT.

Una gara che, come dice lo slogan di quest’anno, metterà l’atleta, e in generale uomini e donne, soli nell’immensità degli spazi selvaggi. L’asfalto si tocca solo per 300 metri, della gara più lunga, mentre non se ne percorre nelle altre due gare. La partenza. come di consueto, avverrà dall’antica Badia di Moscheta, uno dei luoghi più suggestivi del comprensorio. Il percorso tocca 7 tra rifugi alpini e bivacchi che, nell’occasione, ospiteranno il pubblico e saranno basi vita per ristori e soccorsi. Il territorio è perfetto sotto il punto di vista sportivo, sentieri facili si alternano a parti molto tecniche; boschi fitti molto suggestivi si aprono improvvisamente offrendo dei panorami unici di tutta l’area. I percorsi studiati garantiranno un alto profilo agonistico, ogni runner potrà esprimere le migliori qualità.

“L’ultra Trail Mugello è cresciuto moltissimo ed è un motivo di orgoglio e di aggregazione per la nostra associazione, spiega il presidente di Mugello Outdoor, Giovanni Zorn. Ognuno di noi prepara ed attende l’evento con lo spirito di una festa. Una festa che significa ospitare sui nostri sentieri e nelle nostre montagne persone da tutto il mondo. E questa condivisione non fa altro che aumentare e amplificare le emozioni che viviamo quando pratichiamo il nostro sport nei luoghi che amiamo e ci rendono felici“.

La manifestazione è resa possibile grazie all’importante contributo di numerosissimi sponsor territoriali che condividendo scopi e filosofia dell’evento si impegnano attivamente per la sua riuscita: tra questi i 4 main sponsor Scott, Karpos, Poggio del Farro e Ziobaffa.

Info e iscrizioni, che hanno prezzi vantaggiosi prima vengono effettuate, su: www.ultratrailmugello.it

 

Comunicato stampa 29 aprile 2015

29 aprile 2015 — Borgo San Lorenzo

Scarica il Comunicato in formato PDF

COMUNICATO STAMPA

Ultra Trail Mugello, “wild” e internazionale. Pronti al via

La gara si disputa il 2 maggio: 550 gli atleti, 50 da tutto il mondo

Tutto è pronto per dare il via ai 550 atleti - tra cui il 6 volte campione del mondo di Corsa di Montagna Marco De Gasperi e la campionessa del mondo skyrunning Elisa Desco - che parteciperanno alla 2° edizione dell’Ultra Trail Mugello. Prima gara dell’anno del circuito Skyrunning National Series.

Una gara “wild” che si “vive” completamente immersi nella natura, snodandosi, su due distanze, 60 e 23,5 km con 3200 e 1200 m di dislivello sul crinale appenninico, in territorio mugellano, nel complesso forestale regionale Giogo-Casaglia che gestisce per delega l’Unione Montana dei Comuni del Mugello. Ad organizzarla l’associazione sportiva Mugello Outdoor in collaborazione con l’Unione Montana dei Comuni del Mugello, con il patrocinio del Comune di Firenze e la collaborazione di numerosi partner, la cooperativa AgriAmbiente Mugello (che ha concepito l’intero tracciato), la coop. Ischetus (che ha realizzato la cartografia e gestirà i ristori), il Gruppo d’Erci, il Soccorso Alpino e la Protezione Civile per vigilanza e sicurezza. Main sponsor Compressport Italia, insieme ad altri sponsor importanti come Scoot, Agisko e Publiacqua, BCC Mugello, Anallergo srl.

Dopo la tempesta di vento del 5 marzo che ha lasciato numerosi ed evidenti danni anche in Mugello, l’Unione dei Comuni ha provveduto a ripristinare i sentieri che interessano il percorso trail, con lavori coadiuvati da una “task force” di volontari e personale della coop. AgriAmbiente: a tempo di record è stato sistemato e ripristinato totalmente il tracciato, segnalato peraltro da 63 cartelli che da questa edizione riportano la targa con “punto chiamata” per le emergenze che lo rendono ancora più sicuro. Anche l’imponente apparato di sicurezza è stato rinforzato con 200 volontari ed il coordinamento di Soccorso Alpino, Protezione Civile, Croce Rossa, Polizia provinciale e Corpo Forestale dello Stato.

 

Sottolinea il presidente dell’Unione dei Comuni Mugello, insieme agli assessori a Sport e Turismo, che in questa gara la natura non fa da sfondo ma è essa stessa gara: una gara, impegnativa ma affascinante, che si inerpica su un bellissimo tracciato immerso completamente nell’ambiente, incastonato tra le montagne, che peraltro l’Unione dei Comuni ha reso permanente e quindi fruibile anche al di fuori della competizione sportiva, per escursioni, trekking e appassionati della natura. Sport, natura e turismo: ancora una volta il Mugello è sotto i riflettori a livello internazionale.

 

L’Ultra Trail Mugello sempre più grande e internazionale

La 2° edizione dell’Ultra Trail Mugello segna il prestigioso ingresso nel circuito internazionale Skyrunner Italy series, prima tappa dell’edizione 2015. Tra i 550 atleti partecipanti, 50 sono di nazionalità straniera, provenienti da 18 nazioni, da tutta Europa e non solo, e tra le più lontane spiccano Giappone, Nicaragua, Argentina, Colombia, Sudafrica.

 

Il tracciato del Mugello

L’asfalto si tocca solo per 300 metri, percorrendo il rimanente principalmente su singletrack. La partenza avverrà dall’antica Badia di Moscheta, uno dei luoghi più suggestivi del comprensorio. Si percorre il canyon della valle dell’Inferno per raggiungere la valle del torrente Rovigo una delle più selvagge dell’Appennino centrale in cui ripide pareti rocciose ospitano una coppia di Aquila Reale, proprio in queste formazioni rocciose si apre la cascata dell’Abbraccio, all’interno della quale transiteranno gli atleti. Dopo aver percorso un lungo crinale panoramico si passa dall’Alto Mugello al versante mugellano scendendo fino all’antico insediamento di Case Risolaia, Casa d’Erci, dove oggi sorge un centro visite dell’arte contadina e della panificazione. Si risale verso il passo del Giogo, dove si potranno scorgere le tracce della linea difensiva tedesca nel tentativo di rallentare l’avanzata dell’esercito alleato durante la seconda guerra mondiale, la Linea Gotica. Si prosegue sul crinale dello sparti acque appenninico, dove tratti con panorami mozzafiato si alternano a boschi secolari. Il tratto che torna verso Badia di Moscheta riserva ancora panorami stupendi quando si transita sul Monte Acuto.

Il percorso tocca 7 tra rifugi alpini e bivacchi che, nell’occasione, ospiteranno il pubblico e saranno basi vita per ristori e soccorsi.

ufficio stampa
johnny tagliaferri
339 5042027


Scarica il Comunicato in formato PDF

 

Conferenza Stampa Compressport® Ultra Trail del Mugello

29 gennaio 2015 — Firenze Palazzo Vecchio

Scarica il Comunicato in formato PDF

COMUNICATO STAMPA

Torna l’Ultra Trail Mugello e diventa internazionale
La gara “wild” sul crinale appenninico si disputerà il 2 maggio

100% Trail, 100% Mugello. E’ “Compressport® UltraTrail del Mugello. E la sua 2° edizione è fissata per il 2 maggio. Una gara di due distanze, 60 e 22 km con 3200 e 1200 m di dislivello positivo, che si disputa su e giù per il crinale appenninico, in territorio mugellano, nel complesso forestale regionale Giogo-Casaglia che gestisce per delega l’Unione montana dei Comuni del Mugello. 
A promuovere la competizione sportiva “100% dentro la natura” - questo lo slogan - sono l’associazione sportiva Mugello Outdoor e l’Unione montana dei Comuni del Mugello con il patrocinio del Comune di Firenze e la collaborazione di numerosi partner, la cooperativa AgriAmbiente Mugello (che ha concepito l’intero tracciato) e la coop. Ischetus (che ha realizzato la cartografia e gestirà i ristori), il Soccorso Alpino e la Protezione civile per vigilanza e sicurezza. Main sponsor sarà Compressport Italia, altri sponsor principali Scoot, Agisko e Publiacqua. E dal territorio sponsor importanti come BCC Mugello, Anallergo srl, CAF Centro Carni Mugello, Poggio al Farro ed altri ancora.
Una gara “wild” che corre e si inerpica su un bellissimo tracciato, immerso completamente nella natura e incastonato tra le montagne, che peraltro l’Unione dei Comuni ha reso permanente e quindi fruibile anche al di fuori della competizione sportiva, per escursioni, trekking e appassionati della natura.
La prima edizione, il 26 aprile 2014, ha riscosso un notevole successo, oltre ogni più rosea aspettativa, con la partecipazione di 420 atleti provenienti da tutto il mondo, 12 nazioni e tre continenti, la presenza di numerosi campioni della disciplina, primo su tutti il 6 volte campione del mondo di Corsa di Montagna Marco de Gasperi, che ha confermato la sua presenza anche per questa seconda edizione. E anche per questa seconda edizione si conta un grande sforzo organizzativo con oltre 120 volontari dislocati nel 7 rifugi per ristoro e supporto agli atleti.
Il trail running è una corsa di lunga distanza che richiede allenamento, forza e resistenza, con percorsi che si snodano su sentieri inaccessibili per diversi chilometri, di solito, per l’inizio e la fine dell’escursione ed attraversano colline, montagne, altopiani, boschi ed in generale remote zone naturali. La natura stessa del percorso li rendono particolarmente impegnativi sia per il profilo altimetrico che per la tipologia di terreno sconnesso sul quale si corre. 

“Il Mugello ancora una volta combina sport e natura in questa gara che nata solo lo scorso anno ha saputo ritagliarsi in pochissimo tempo uno spazio importante nel panorama sportivo, ora anche a livello internazionale - sottolinea il presidente dell’Unione montana dei Comuni del Mugello Federico Ignesti -. Una gara impegnativa ma affascinante che permette di entrare completamente in contatto con la natura in un contesto ambientale come quello del Mugello che si presta perfettamente a questo tipo di specialità e offre scorci e paesaggi di rara bellezza. Sport, natura e, quindi, anche turismo - aggiunge -, un turismo sportivo a cui il nostro territorio guarda e si rivolge con una estesa rete sentieristica per escursioni a piedi o in mountain bike, il grande distretto cicloturistico Mugello in bike, il lago di Bilancino, senza dimenticare il campo da golf e il  circuito internazionale del Mugello che è conosciuto in tutto il mondo”.

Il tracciato del Mugello 
L’asfalto si tocca solo per 700 metri, percorrendo il rimanente principalmente su singletrack. La partenza avverrà dall’antica Badia di Moscheta, uno dei luoghi più suggestivi del comprensorio. Si percorre il canyon della valle dell’Inferno per raggiungere la valle del torrente Rovigo una delle più selvagge dell’Appennino centrale in cui ripide pareti rocciose ospitano una coppia di Aquila Reale, proprio in queste formazioni rocciose si apre la cascata dell’Abbraccio, all’interno della quale transiteranno gli atleti. Dopo aver percorso un lungo crinale panoramico si passa dall’Alto Mugello al versante mugellano scendendo fino all’antico insediamento di Case Risolaia dove oggi sorge un centro visite dell’arte contadina e della panificazione. Si risale verso il passo del Giogo, dove si potranno scorgere le tracce della linea difensiva tedesca nel tentativo di rallentare l’avanzata dell’esercito alleato durante la seconda guerra mondiale, la Linea Gotica. Si prosegue sul crinale dello sparti acque appenninico, dove tratti con panorami mozzafiato si alternano a boschi secolari. Il tratto che torna verso Badia di Moscheta riserva ancora panorami stupendi quando si transita sul Monte Acuto. 
Il percorso tocca 7 tra rifugi alpini e bivacchi che, nell’occasione, ospiteranno il pubblico e saranno basi vita per ristori e soccorsi. 


Gemellaggio sportivo “UltraTrail Mugello”- “Cervino X-Trail” 
Il Cervino X-Trail è una gara di corsa di lunga distanza in montagna. 
Dal cuore delle Alpi all’anima pulsante degli Appennini; la Valtournenche ha sempre rappresentato per l’alpinismo la porta d’ingresso per la conquista del Cervino. Le più leggendarie guide dei primi del XX secolo nacquero nel comune ed il nobile scoglio ha rappresentato per loro una ragione di vita, in tempi moderni resta sempre un ambitissimo traguardo, non ultimo Kilian che l’ha definita il suo sogno parlando di record. 

L’Ultra Trail Mugello sempre più grande e internazionale Il Compressport® Ultra Trail del Mugello fin dalla sua nascita ha creato i presupposti per inserirsi nel panorama nazionale e internazionale delle gare Ultra Trail, quest’anno l’organizzazione ha deciso di aumentare di 100 partecipanti sulle due distanze , le iscrizioni sono state aperte il 20 novembre attualmente sono stati raggiunti i 200 pettorali per la distanza lunga (con altri 50 che sono messi a disposizione per esaudire le ulteriori richieste pervenute) mentre ne restano ancora disponibili 100 sulla corta.
La 2° edizione dell’Ultra Trail Mugello segna il prestigioso ingresso nel circuito nazionale Agisko Appennino Trail Cup e tra le 5 gare del circuito Skyrunner Italy. Il TROFEO AGISKO Supported by SCOTT – Appennino Trail Cup è un circuito di gare di Trail e Skyrunning, con l'obiettivo di promuovere il nostro territorio e le discipline dell'outdoor running.
Grazie ad un  consorzio di organizzatori formato da un gruppo di atleti e volontari che abbandonate le questioni prettamente burocratiche e politiche di affiliazioni e tesseramenti, si sono uniti per concentrare le loro attenzioni ed i loro sforzi unicamente sulla promozione della disciplina e la valorizzazione dei loro territori. 
Il Compressport® Ultra Trail del Mugello è stato selezionato per essere una delle 5 gare nella categoria Ultra che faranno parte del circuito Skyrunner® Italy Series. La seconda edizione delle Skyrunner® Italy Series – patrocinata della ISF (International Skyrunning Federation) e dalla FISKY (Federazione Italiana Skyrunning), arriva dopo i calendari del Sudafrica, Australia, Nuova Zelanda, Repubblica Ceca, Francia, USA e Russia, a cui seguiranno a breve Giappone e Cina, anche lo skyrunning italiano ufficializza il proprio circuito 2015. 

Scarica il Comunicato in formato PDF

 

Apertura Iscrizioni

Scarica il Comunicato in formato PDF

UNIONE COMUNI MUGELLO
 
COMUNICATO STAMPA

Su e giù sull'Appennino, correndo nel "wild wild Mugello"
Aperte da oggi le iscrizioni al 1° UltraTrail Mugello (26 aprile)
 
Wild wild Mugello. Su e giù per il crinale appenninico, in un che si snoda fino a 60 Km nel verde paesaggio del Mugello,a stretto contatto con la natura.
Sono aperte da oggi le iscrizioni alla 1° edizione dell’“UltraTrail Mugello, gara di due distanze, 60 e 22 km rispettivamente con 2800 e 1100 m di dislivello positivo, in calendario il 26 aprile. A promuovere questa nuova competizione sportiva ”100% dentro la natura” – lo slogan – sono l’associazione sportiva Mugello Outdoor, l’Unione montana dei Comuni del Mugello, la Provincia di Firenze con la collaborazione di numerosi partner, tra quelli sportivi Maratona Mugello, Atletica Marciatori Mugello e Mugello Triathlon, e ancora tra gli altri, la cooperativa AgriAmbiente  Mugello (che ha realizzato l’intero tracciato) e la coop. Ischetus (che ha realizzato la cartografia e gestirà i ristori), la Protezione civile e il Soccorso Alpino per vigilanza e sicurezza. Main sponsor sarà Compressport Italia, altro sponsor principale Enervit con il Centro Virtus Life. E dal territorio altri due importanti sponsor, Anallergo srl e Sapone del Mugello.
I trail running sono una corsa di lunga distanza che richiede allenamento, forza e resistenza, con percorsi che si snodano su sentieri inaccessibili per diversi chilometri, di solito, per l’inizio e la fine dell’escursione ed attraversano colline, montagne, altopiani, boschi ed in generale remote zone naturali. La natura stessa del percorso li rende particolarmente impegnativi, sia per il profilo altimetrico che per la tipologia di terreno sconnesso sul quale si corre. 
Già realizzato il tracciato, che resterà permanente e quindi fruibile anche al di fuori della competizione sportiva, per escursioni, trekking e appassionati della natura: “Questa è una gara che lega inscindibilmente sport e natura, e il Mugello è da sempre ‘naturalmente sportivo’ - sottolinea il presidente dell’Unione montana dei Comuni del Mugello Giovanni Bettarini. Un progetto che sosteniamo con convinzione dal primo momento che ci è stato proposto perché ha un aspetto importante di promozione generale del territorio e di attrattività turistica. In più il tracciato realizzato è permanente e resta quindi a disposizione in ogni periodo dell’anno per chi ama le escursioni, ed è collegato a 9 tra rifugi e bivacchi. Un’ulteriore opportunità che va a incrementare le tante attività che offre la fitta rete sentieristica e di strutture ricettive, formata complessivamente da 6 rifugi, 8 bivacchi e 5 sentieri tematici. E altri 2 bivacchi saranno recuperati nel corso di quest’anno”.
 
Il tracciato del Mugello
L’asfalto si tocca solo per 700 metri, percorrendo il rimanente principalmente su singletrack. La partenza avverrà dall’antica Badia di Moscheta, uno dei luoghi più suggestivi del comprensorio. Si percorre il canyon della valle dell’Inferno per raggiungere la valle del torrente Rovigo una delle più selvagge dell’Appennino centrale in cui ripide pareti rocciose ospitano una coppia di Aquila Reale, proprio in queste formazioni rocciose si apre la cascata dell’Abbraccio, all’interno della quale transiteranno gli atleti. Dopo aver percorso un lungo crinale panoramico si passa dall’Alto Mugello al versante mugellano scendendo fino all’antico insediamento di Case Risolaia dove oggi sorge un centro visite dell’arte contadina e della panificazione. Si risale verso il passo del Giogo, dove si potranno scorgere le tracce della linea difensiva tedesca nel tentativo di rallentare l’avanzata dell’esercito alleato durante la seconda guerra mondiale, la Linea Gotica. Si prosegue sul crinale dello sparti acque appenninico, dove tratti con panorami mozzafiato si alternano a boschi secolari. Il tratto che torna verso Badia di Moscheta riserva ancora panorami stupendi quando si transita sul Monte Acuto.
Il percorso tocca 7 tra rifugi alpini e bivacchi che, nell’occasione, ospiteranno il pubblico e saranno basi vita per ristori e soccorsi.
 
Gemellaggio sportivo “UltraTrail Mugello”- “Cervino X-Trail”
Il Cervino X-Trail è una gara di corsa di lunga distanza in montagna.
Dal cuore delle Alpi all’anima pulsante degli Appennini; la Valtournenche ha sempre rappresentato per l’alpinismo la porta d’ingresso per la conquista del Cervino. Le più leggendarie guide dei primi del XX secolo nacquero nel comune ed il nobile scoglio ha rappresentato per loro una ragione di vita, in tempi moderni resta sempre un ambitissimo traguardo, non ultimo Kilian che l’ha definita il suo sogno parlando di record.
L’economia di un'intera vallata si lega in parte alla sua leggenda, salendo lungo la valle non appena si apre davanti a noi (Antey), un senso di ammirazione ed impotenza ci assale.
Il trail permette a tutti gli appassionati, amanti della montagna, di scoprire gli angoli più veri della Valtournenche, percorrere i sentieri sulla dorsale destra alla vista del Cervino che difficilmente potrebbero essere scoperti dal singolo turista.
Il Mugello è un territorio caratterizzato da colline e montagne che degradano fino all’area pianeggiante della Sieve. Un’area ricca, ricchissima di storia ed arte; ancora nei vari comuni sono tangibili i segni degli insediamenti etruschi e romani. Il territorio restituisce un patrimonio storico e l’ambizione è poter offrire una lettura sportiva di tutto questo.
Il territorio è perfetto sotto il punto di vista sportivo, sentieri facili si alternano a parti molto tecniche; boschi fitti molto suggestivi si aprono improvvisamente offrendo dei panorami unici di tutta l’area. I percorsi studiati garantiranno un alto profilo agonistico, ogni runner potrà esprimere le migliori qualità.
 
 Info e iscrizioni su: www.ultratrailmugello.it. E grazie al gemellaggio col Cervino X-Trail, è possibile già iscriversi con quota ridotta a entrambe la gare.
 

ufficio stampa
johnny tagliaferri
339 5042027

Scarica il Comunicato in formato PDF

 

Conferenza di presentazione Ultra Trail Mugello

Si svolgerà venerdì 10 gennaio alle ore 12 presso la sala stampa Oriana Fallaci in Palazzo Medici Riccardi a Firenze (via Camillo Cavour, 3) la conferenza di presentazione della prima edizione dell’Ultra Trail Mugello. La manifestazione podistica debutterà sabato 26 aprile sulle due distanze di 60 km con 2800D+ e di 22 km con 1050D+ grazie all’iniziativa del gruppo Trail Mugello e alla collaborazione dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello, della Lega Atletica Uisp, AgriAmbiente, Ischetus, Mugello Outdoor e le società podistiche del Mugello. La partenza e all’arrivo sono fissate presso l’Antica Abbazia di Moscheta di Firenzuola, all’interno del complesso denominato Giogo-Casaglia del patrimonio forestale della Regione Toscana. La ricca vegetazione e la presenza di numerose specie animali, tra le quali daini, caprioli, cinghiali, lupi e numerosissimi rapaci, offriranno ai podisti la possibilità di correre in un ambiente incontaminato e a famiglie e accompagnatori di ammirare la zona a piedi, in mountain bike, e persino a cavallo grazie al centro equestre per escursioni sull’Appennino sito a Badia Moscheta.

Testimonial della manifestazione, Marco de Gasperi, 6 volte Campione del Mondo di corsa in montagna. Sponsor Tecnico COMPRESSPORT Italia.

Le iscrizioni per ciascuna delle due distanze sono limitate a 200 iscritti.

Per info: www.ultratrailmugello.it e https://www.facebook.com/ultratrailmugello

Scarica il comunicato

Sponsors

Resta in contatto e tieniti aggiornato su Ultra Trail Mugello